I fascisti ignoranti dell’antifascismo

Gli insulti alla Brigata Ebraica ieri a Milano confermano che il mito della Resistenza (in maiuscolo, non sia mai venir accusato di lesa maestà) sia stata la più grande (e riuscita) strategia revisionista portata avanti dall’opportunismo di una parte politica che per ragioni di piccino cabotaggio legato alle logiche del consenso ha di fatto prima scritto e poi diffuso una storia diversa dalla esatta ricostruzione delle dinamiche della Liberazione, ora omettendo, ora ridimensionando, 1) chi si è davvero profuso per ottenerla (gli Alleati e quindi anche quella Brigata Ebraica che ai tempi era inquadrata nelle truppe inglesi) e 2) quali fossero i reali intenti dei partigiani (affermare in Italia la dittatura del proletariato).
La Resistenza e la Liberazione non sono sinonimi né vanno inquadrate su un piano di causa/effetto. Eppure si si continua ad accucciare sul falso presupposto del “come si vorrebbe fosse andata” e non sul “come è andata” – del resto una bugia ripetuta per 70 anni è evidentemente una verità – e questi sono i risultati.

Quanto successo ieri – e l’anno scorso, e 13 anni fa, e 27 anni fa, e 46 anni fa, e sempre insomma – è la rappresentazione plastica di questo mastodontico equivoco che irrimediabilmente ha intossicato l’Italia e ha derubricato le sorti della sua guerra civile alla irresolutezza permanente.  Ma c’è una novità: un tempo c’era la scusa dei fascisti ancora in vita, ora che i fascisti non ci sono, i nodi interni a quel mondo che pretende il monopolio della Liberazione, e che alla ignoranza sui fatti di 70 anni oggi innesta le attuali paranoie ideologiche anti americane e le turbe da sgangherato antisionismo – vengono finalmente al pettine. Ammesso che il pettine ci sia e si voglia vederlo.

GR

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...