L’arresto di Galan. L’eterno ritorno dell’identico.

Arresti concessi da parte del parlamento a) senza che questo si è preso la briga di leggere mezza carta e b) con annessa votazione palese.

I gravi indizi previsti dalla legge del resto ci sono tutti: 1) è un politico; 2) ha governato per 3 legislature una regione pesante come il Veneto 3) è di Forza Italia quindi nessun fumus persecutionis.

E che nessuno si azzardi a rompere il cazzo con la retorica sul riscontro del fumus persecutionis, tipo se l’arresto è davvero necessario per la prosecuzione delle indagini o se la richiesta risponde ai requisiti per cui era stato richiesto – e quindi se c’è pericolo di fuga, reiterazione del reato, inquinamento delle prove, ecc ecc. – per un parlamentare che è semplicemente indagato e deve ancora essere processato. Non è il momento delle manfrine. Non rompete il cazzo con queste domande fuorvianti. Va consegnato al malanimo manettaro, punto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...